SYLVIE RENAULT

La Mia Filosofia di Coaching

Il mio approccio al coaching nasce dalla convinzione che il benessere sia un viaggio olistico che abbraccia la totalità dell’essere umano: corpo, mente e spirito. Ognuno di noi è come un libro aperto, con una storia unica da raccontare. Le pagine della nostra vita sono scritte con i nostri pensieri, le nostre azioni e le scelte quotidiane che, nel complesso, determinano il nostro stato di benessere.  La vera salute abbraccia ben più della semplice assenza di malattia o della perfetta forma fisica. La salute, nel mio ideale, è l’armonia dinamica tra corpo, mente e spirito, e il benessere si manifesta quando questi tre elementi danzano insieme in equilibrio.

Guarigione, Consapevolezza e Resilienza

Il mio approccio al coaching nasce dalla convinzione che il benessere sia un viaggio olistico che abbraccia la totalità dell’essere umano: corpo, mente e spirito.
Credo fermamente che ogni persona possieda una capacità innata di trasformazione e guarigione e che, attraverso il coaching, possa imparare a navigare le sfide della vita con consapevolezza e resilienza. Il mio ruolo è quello di facilitare questo processo, offrendo strumenti e tecniche che promuovono un benessere sostenibile e profondo.

la mia storia

Dalla Formazione alla Missione

La mia avventura nel mondo del coaching inizia in seguito alla diagnosi di artrite idiopatica giovanile di mio figlio. Questo evento cruciale ha acceso in me una ricerca appassionata verso modalità di cura alternative, portandomi  a La SanaGola di Milano dove ho scoperto la potenza della cucina macrobiotica curativa. L’esperienza diretta ha confermato la mia convinzione che la vera salute inizia dalla tavola.

Perché sono diventata Coach

È stata proprio la trasformazione di mio figlio, grazie alle pratiche di vita e alimentari che ho appreso, a ispirarmi a diventare coach. Volevo condividere questa conoscenza salvifica con il mondo, aiutare altri a percorrere strade di benessere e a scolpire la loro versione più salubre e gioiosa di sé stessi. Il desiderio di guidare e supportare è diventato la mia missione.

Il mio impegno sociale

Il mio impegno si estende oltre il coaching individuale, toccando la vita di comunità più ampie. Nel 2014 ho fondato un’associazione per supportare le famiglie che affrontano la malattia rara di mio figlio, la Cat Eye Syndrome (www.cateyesyndrome.info) e ho avviato gruppi di sostegno gratuiti di coaching per i pazienti di questa malattia, unendo solidarietà e professionalità per una causa che mi tocca da vicino.

il mio viaggio

ANNO DOPO ANNO

2014

QUANDO MI CADDE IL MONDO ADDOSSO

Dopo già tre anni di battaglie combattute fianco a fianco di mio figlio, gli viene diagnosticata la rarità sulla rarità: aveva l’artrite idiopatica giovanile, malattia senza cura definitiva. I medici sentenziano l’orgine genetica al fronte della sua malattia rara, anche senza alcuna prova e relazione scientifica al riguardo e decidono per l’ennesima cura a base di faramci massicci. Non ci sto. Questa volta no. La genetica non c’entrava e volevo dare ad entrambi un’altra possibilità. Studio, mi informo e scopro che una cura esiste, anche se non riconosciuta dal mondo scientifico.

2015

L’ANNO DELLA GUARIGIONE

Conosco Martin Hasley e gli porto mio figlio. Lui ha la calma e lo sguardo onesto di chi sa quello che dice: Noel guarirà nel giro di settimane. Mi sembra impossibile, troppo bello per essere vero, ma tanto non abbiamo niente da perdere. Mi iscrivo alla scuola della SanaGola e prendo il diploma in cucina macrobiotica. Dopo poche settimane mio figlio, che fino a quel momento non aveva mai camminato a causa del dolore, si alza in piedi e compie i primi passi. Dopo sei mesi la malattia era completamente regredita anche livello ecografico.

2020-2022

GLI ANNI DELLA RESILIENZA E DELLA RIPRESA

Chiusa in casa come tutti, decido di sfruttare il momento per fare tutto quello che non avevo mai avuto il tempo di fare a causa degli impegni professionali. Così finisco il mio primo romanzo “La Farfalla con gli Artigli” e mi iscrivo a Mindvalley dove inzio il mio percorso di crescita personale e spirituale seguendo molteplici corsi. Nel 2022 mi iscrivo a Holobody, inizialmente più per me stessa che in cerca di una svolta professionale. Mi asppassiono all’argomento, partecipo come artista al Biohacker Summit 22 ad Amsterdam, dove incontro di persona Diego, Vishen e conosco il Dott. Siim Land.

2023

CHE ANNO INCREDIBILE!!!

Conseguo in sei mesi la Certificazione di Holistic Health Coach, che cambia definitivamente la mia. Capisco infatti che questa è la mia strada, lo è sempre stata.
Seguo  il corso di 5 setimane di Biohacking Anti-Aging del Dott. Siim Land.
A luglio Mindavalley mi accoglie nuovamente tra le sue braccia con una borsa di studio totale per il percorso di Coach Accellerator. Divento socio ordianrio dell’EMCC.

e la storia continua…

fai il prossimo passo…

Smetti di autosabotarti e di inizia a credere in te stesso!

È tempo di smettere di procastinare e di cominciare a muoversi.
In tutti i sensi 🙂

Scopri come lavorare insieme

C’è un pacchetto esattamente per quello di cui hai bisogno ora perché è confezionato su misura su di te! Dai un’occhiata alla mia offerta.

Prenota un incontro conoscitivo

Senti che il Coaching sia quello che ti serve per migliorare la tua vita?
Scopri se facciamo scintille! Il primo incontro è gratuito!

note di colore

COSE DIVERTENTI SU DI ME

SE NON FOSSI COACH..

Sarei Pittrice, Scrittrice, Concept Designer, Fashion Art Director, Storyteller, Web & Multimedia Designer, uno Chef Macrobiotico e una favolosa Mamma! Ops… ma io sono anche tutte queste cose 🙂

LA MIA BAND PREFERITA

Partendo dal presupposto che la musica mi piace e la ascolto TUTTA, ho due grandi passioni italiane e straniere: Daniele Silvestri & Mudimbi, Editors & Villa Lobos. Ehi, vi avevo avvertito che ascolto qualasiasi cosa!

SONO PROFONDAMENTE GRATA...

Alla mia famiglia che mi ha sempre supportato. A mia sorella, da sempre la mia prima Cheerleader. All’universo, che non smette di stupirmi mai!

AMO MANGIARE...

In realtà bere… il caffé rigorosamente nero.

LA MIA VACANZA IDEALE

Le scelte sono due: o sdraiata in  riva al mare in Sri Lanka, di fronte alla barriera corallina di Polena… o a sciare sulle innevate vette delle Alpi Francesci.

LE MIE PASSIONI

Non c’è una cosa nella vita che faccio che non sia qualcosa che mi appassioni profondamente. Le mie passioni spaziano dal mio lavoro in comunicazione al coaching, dal suonare la chitarra al leggere i tarocchi, dallo scrivere romanzi, al leggerli al fare sport! E poi viaggiare, condividere la mia vita con gli animali… fare il Coach l’ho già detto?